Sono stati annunciati nel corso del mese di agosto i due nuovi SSD Toshiba destinati al canale retail: RD500 e RC500 sono basati su interfaccia NVME M.2, dotati di memoria TLC (triple-level cell) a 96 strati di tipo BiCS Flash 3D. La gamma RD500 è quella indicata per gli utenti che ricercano le prestazioni più levate, forte di velocità di lettura e scrittura sequenziali pari rispettivamente a 3.400 MB/s e 3.200 MB/s. I tagli arrivano sino ad un massimo di 2 TB, con opzioni da 1TB e 512MB.

Per la gamma RC500 il posizionamento di mercato è di fascia più bassa, con velocità di scrittura e lettura sequenziali pari rispettivamente a 1.700 MB/s e 1.600 MB/s grazie all’utilizzo di un controller memoria a 4 canali. Le capacità massime cambiano, con versioni da 256MB, 512MB e 1TB di capacità.

A partire dal mese di ottobre la divisione storage di Toshiba cambierà il proprio nome in Kioxia, parola che combina quella giapponese che indica memoria e quella greca per valore. Incontrando l’azienda a IFA è emerso in modo papabile come questo cambiamento sia atteso internamente, punto di passaggio in un processo interno che porterà l’azienda ad un sempre maggiore focus nel proporre soluzioni memoria ai propri clienti.

L’azienda è principalmente impegnata nello sviluppare soluzioni storage rivolte al mercato B2B ed è in questo settore che opererà con brand Kioxia; in quello retail, invece, continuerà ad utilizzare il marchio Toshiba per la più facile riconoscibilità tra il pubblico dei consumatori finali. L’unione di queste due anime, B2B e B2C, è però per l’azienda fondamentale per poter continuare a sviluppare la propria tradizione nella produzione e commercializzazione di soluzioni di storage, forte di una propria capacità produttiva in Giappone dedicate alla produzione con tecnologia a 11 nanometri di wafer con chip memoria.



Author:

Source link: Nuovi SSD e un cambio di nome in vista per Toshiba | IFA 2019

DEIXE UMA RESPOSTA

Por favor digite seu comentário!
Por favor, digite seu nome aqui

Esse site utiliza o Akismet para reduzir spam. Aprenda como seus dados de comentários são processados.